Hugo Wetli

Immagini di città, panorami e personaggi sono stati i motivi a cui si è dedicato Hugo Wetli. Con tratto rapido e sicuro ha creato dipinti, disegni e litografie di una vibrante vitalità e dai colori marcatamente espressivi. Ci fanno accompagnare Wetli nei suoi viaggi all'estero ma ci riportano anche sempre alle montagne svizzere e alla zona di Berna, la sua regione d'origine.

Avanti

Il fatto che Wetli nel 1962 intitoli una scena di strada estiva in cui alcuni clienti sono seduti all'aperto davanti a un locale Beizli in Griechenland deve essere sicuramente interpretato anche come espressione del suo legame con la Svizzera. Questo foglio fa parte – oltre a Grandvaux, Rebberge, Netzflickerinnen Spanien e Fassaden am Broadway – delle prime opere dell'artista nella collezione della Mobiliare. Wetli è giunto alla pittura libera solo negli anni Cinquanta. Dopo un apprendistato come disegnatore edile ha completato una formazione come grafico, come disegnatore per uno studio di cartoni animati e ha quindi lavorato con successo come pubblicitario, tra gli altri anche per Swissair. Inoltre ha realizzato illustrazioni per libri di viaggio. Una caratteristica particolare dei suoi lavori è che i motivi si collocano molto in primo piano, rinunciando contemporaneamente quasi del tutto ad una rappresentazione della profondità, come dimostrano con chiarezza Afrikanischer Garten e Einfahrt (Emmental). Wetli prende così posizione in relazione a una delle tematiche centrali della pittura del XX secolo, cioè se l'illusione dello spazio sia ancora moderna o se l'immagine debba essere trattata per quello che è, ovvero bidimensionale.

È noto che la Svizzera è stata la culla di alcuni dei più importanti designer grafici del secolo scorso ed è interessante osservare che molti di essi si sono dedicati anche all'arte libera, basti pensare per esempio a Richard Paul Lohse (*1902), Carlo Vivarelli (*1919) o Karl Gerstner (*1930). Come loro, anche Hugo Wetli ha potuto appoggiarsi alla sua esperienza di grafico. Ne sono testimoni non solo la sicurezza del tratto, ma anche la disposizione magistralmente equilibrata degli elementi dell'immagine.

 

Hugo Wetli è nato a Berna nel 1916, dove è morto nel 1972.

Campi di attività: disegno, pittura, pittura murale, grafica per stampa, illustrazione di libri

X Meno
vedi anche