Tatsuo Miyajima

La digitalizzazione e l'interconnessione totale saranno la quarta rivoluzione industriale che cambierà radicalmente il nostro vivere quotidiano. Tatsuo Miyajima è un artista di installazioni che opera nell'ambito dei nuovi media dall’inizio degli anni 1990. Il suo linguaggio estetico autonomo si sviluppa impiegando computer, video, display a LED e relè. I lavori sono segnati da principi moderni come Keep Changing («cambiare ulteriormente»), Connect with Everything («connettersi con tutto») e Continue Forever («continuare per sempre»): niente esiste indipendentemente da qualcos'altro, tutto è soggetto al cambiamento e al fluire del tempo.

Avanti

Lo sfondo su cui si innestano gli interventi di Miyajima, talvolta anche di grandi dimensioni, è una cosmologia che comprende elementi dell'umanesimo occidentale mescolati alla dottrina del buddismo zen. Per l'opera Life (Rhizome) No. 3 Miyajima, in collaborazione con l’esperto di intelligenza artificiale Takashi Ikegami, ha sviluppato una nuova generazione di schede LED. La sequenza di conteggio da 1 a 9 non segue una struttura predefinita, ma si muta in modo del tutto imprevedibile, come un organismo vivente. Per Miyajima il numero è una metafora di ogni forma di vita e cambiamento, e quindi anche della caducità. Questo è il motivo per cui i numeri vengono contati sia in ordine crescente da 1 a 9 che in ordine decrescente da 9 a 1, e comunque non appare mai lo zero. Si tratta di una sorta di stato di sospensione tra il ciclo vitale del divenire, dello svanire e del divenire di nuovo. Il termine Rhizome («rizoma») impiegato nel titolo è la metafora di un nuovo modello di organizzazione del sapere, non più gerarchico ma interconnesso – come lo conosciamo oggi in Internet.

Miyajima ha una formazione come pittore ed ha esordito nel campo della performance art. Con la sua focalizzazione sul tema del tempo segue una tradizione artistica giapponese di cui sono rappresentanti anche artisti come On Kawara e Hiroshi Sugimoto. Il suo tentativo, però, non è quello di fermare il tempo, ma di estenderlo all'infinito. Miyajima è noto in Svizzera per le esposizioni al Museo d'arte di S. Gallo, alla Kunsthalle di Zurigo e al museo zurighese Haus Konstruktiv.

Tatsuo Miyajima è nato a Tokio (Giappone) nel 1957, vive e lavora a Moriya (Giappone).

Campi di attività: sculture LED, disegno, performance, installazioni locali

X Meno

“Art exists for a person to empathize with another. It exceeds the difference of language, race, country and thoughts. I believe it is absolutely necessary for people to overcome difficulties and to live in peace.”

(«Lo scopo dell'arte è quello di mettersi nella posizione degli altri. In questo modo si può andare oltre le differenze di lingua, etnia, paese di provenienza e pensiero. Ritengo che l'arte sia assolutamente indispensabile per superare le difficoltà e per vivere nella pace.»)

vedi anche