Senza Titolo

1936,
58 x 83 cm
Materials and Techniques
Tempera e olio su cartone

Per la Mobiliare, l’acquisto di questo dipinto datato 1936 del lucernese Max von Moos è stato un colpo di fortuna, considerando che appartiene ad un periodo artisticamente molto significativo di questo pittore. In quegli anni von Moos si rese conto che gli aspetti soggettivi o surreali diventavano sempre più importanti nella sua opera. Questo volgersi verso un’arte nella quale realtà e sogno si fondono ed evocano una realtà oggettuale estraniata, è visibile anche in questo quadro.

Ulteriori informazioni sull'artista

Per la Mobiliare, l’acquisto di questo dipinto datato 1936 del lucernese Max von Moos è stato un colpo di fortuna, considerando che appartiene ad un periodo artisticamente molto significativo di questo pittore. In quegli anni von Moos si rese conto che gli aspetti soggettivi o surreali diventavano sempre più importanti nella sua opera. Questo volgersi verso un’arte nella quale realtà e sogno si fondono ed evocano una realtà oggettuale estraniata, è visibile anche in questo quadro.

Ulteriori informazioni sull'artista

Per la Mobiliare, l’acquisto di questo dipinto datato 1936 del lucernese Max von Moos è stato un colpo di fortuna, considerando che appartiene ad un periodo artisticamente molto significativo di questo pittore. In quegli anni von Moos si rese conto che gli aspetti soggettivi o surreali diventavano sempre più importanti nella sua opera. Questo volgersi verso un’arte nella quale realtà e sogno si fondono ed evocano una realtà oggettuale estraniata, è visibile anche in questo quadro.

Ulteriori informazioni sull'artista