Sorry Guys

1997,
31 x 35 x 2.5 cm
Materials and Techniques
fotogrammi su legno su vetro

Gli esordi di Chantal Michel sono legati alla scultura. Oggi essa lavora principalmente con i media della fotografia, del video, e della performance. Ispirandosi al motto di Friedrich Dürrenmatt, secondo il quale la realtà segna l'inizio dell'improbabilità, l'artista mette efficacemente in scena il proprio corpo mediante delicati travestimenti.

Ulteriori informazioni sull'artista

Gli esordi di Chantal Michel sono legati alla scultura. Oggi essa lavora principalmente con i media della fotografia, del video, e della performance. Ispirandosi al motto di Friedrich Dürrenmatt, secondo il quale la realtà segna l'inizio dell'improbabilità, l'artista mette efficacemente in scena il proprio corpo mediante delicati travestimenti.

Ulteriori informazioni sull'artista

Gli esordi di Chantal Michel sono legati alla scultura. Oggi essa lavora principalmente con i media della fotografia, del video, e della performance. Ispirandosi al motto di Friedrich Dürrenmatt, secondo il quale la realtà segna l'inizio dell'improbabilità, l'artista mette efficacemente in scena il proprio corpo mediante delicati travestimenti.

Ulteriori informazioni sull'artista