Christian Denzler

In molte opere artistiche è possibile rintracciare un’evoluzione che va dalla figurazione all’astrazione. Più raro è invece che un artista segua il sentiero opposto, riuscendo a bilanciare entrambi i poli. Eppure è proprio quello che Christian Denzler è riuscito a fare. Se in precedenza aveva creato dipinti geometrici che lasciavano solo intravedere le figure, oggi realizza, oltre alle composizioni astratte, dettagliati ritratti disegnati. Il momento precario del divenire e dello sciogliersi della forma, così come il contrasto con la fisicità, rimangono costanti.

Per Denzler il disegno ha sempre rivestito una grande importanza, sebbene all’inizio della sua carriera abbia spesso anche dipinto. Per esempio, in quadri grandi e stretti, molti dei quali fanno parte della collezione della Mobiliare, Denzler ha associato a forme femminili sapientemente stilizzate motivi floreali in un linguaggio delle forme, piatto e ispirato alla geometria. Ancora oggi crea immagini puramente astratte basate sul principio sella serie, ricorrendo tuttavia quasi esclusivamente al disegno. Dal trasferimento a Bruxelles nel 1995, questo mezzo espressivo ha rivestito una nuova forma e un’importanza centrale: i suoi lavori sono sempre più caratterizzati da fini tratti di pastello che si addensano e diradano per far apparire le cose. Oltre a foglie singolari che sembrano mostrare capezzoli accumulati, parti del corpo di animali o capelli, i ritratti disegnati in grande formato sono diventati la peculiarità di Denzler. I ritratti, realizzati partendo da modelli fotografici che l’artista trova al mercatino delle pulci, sono tuttavia «alitati» sul foglio piuttosto che disegnati. L’applicazione del colore e i contrasti sono così delicati che il volto rappresentato è appena discernibile e lascia pensare a un’immagine postuma.

Christian Denzler, laureato in architettura al Politecnico federale di Zurigo nel 1993, lavora anche con il linguaggio, scrive poesie e testi in prosa. Nel 2016 ha scritto testi di canzoni per il suo amico musicista Simon Ho. Come artista visivo ha ricevuto il contributo per opere artistiche della Città di Berna (1996), la premio per talenti artistici Aeschlimann Corti (1998) e la borsa federale d’atelier a Roma (1999). Nel 2006 ha ottenuto il premio principale Aeschlimann Corti.

 

Christian Denzler è nato a Winterthur (CHE) nel 1966. Dal 1995 vive e lavora a Bruxelles (BEL) e a Berna (CHE).

Ambiti di attività: disegno, pittura, pittura murale, scultura, poesia

Sito internet dell'artista

Opere di Christian Denzler

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo

© Christian Denzler
Christian Denzler

Senza Titulo