© 2017, ProLitteris, Zürich

Rolf Iseli

Komposition

1960, 120 × 90 cm, Olio su tela

Nel 1958 Georg Schmidt, l'allora direttore del Museo d'Arte di Basilea, giudicò il pittore svizzero Rolf Iseli uno dei «più radicali esponenti del tachisme» – un movimento artistico che propugnava una creazione pittorica spontanea e astratta, il cosiddetto «Informel» (l'arte informale). Questi sono stati i fulminanti inizi dell'ampia opera di Iseli, che rispecchia costantemente la situazione e il mondo dei pensieri dell'artista.

Ulteriori informazioni sull'artista

Altre opere di Rolf Iseli

© 2017, ProLitteris, Zürich
Rolf Iseli

Tonerde